Quando Lui Non Vuole Sposarsi

Indice dei Contenuti

Molte persone passano tanto tempo insieme come coppia, a volte anni e anni interi.

Tanti compleanni e stagioni insieme, eppure non riescono a fare quel passo decisivo, quello del matrimonio.

Quante donne non aspettano altro che indossare quell’abito bianco tanto sognato e desiderato per dire quel fatidico si?

Eppure tutto questo, per alcune, resta esattamente un sogno, perché ci sono uomini che non ne vogliono proprio sapere di sposarsi.

Perché? Cosa fare in questi casi? Cerchiamo di capirne di più qui di seguito.

Il matrimonio o convivenza? Le due alternative di una coppia

Quando si pensa al matrimonio è inevitabile non pensare ai dati allarmanti che ci confermano come oggi siano sempre più in aumento i divorzi.

Insomma molte coppie oggi come anche ieri spesso arrivano a mettere fine al loro matrimonio: sarà per questo che in molti prima di fare questo passo, scelgono di provare la convivenza.

Certo, convivere non significa avere la certezza che un rapporto durerà, ma sicuramente permette a due individui che stanno insieme di capire cosa significhi davvero passare la maggior parte del tempo insieme, sotto lo stesso tetto.

Molti invece decidono di saltare completamente questo step e scelgono di sposarsi per dare vita a quel progetto di vita tanto atteso e desiderato.

Queste, insomma, sono delle situazioni che generalmente tutti noi sperimentiamo, quando siamo d’accordo sul da farsi: se una coppia è d’accordo e decide di convivere o sposarsi, le cose non possono che andare a gonfie vele.

Quando il matrimonio diventa motivo di “divisione”

I problemi sorgono nel momento in cui c’è un’incompatibilità di pensieri e desideri a riguardo. Cosa intendiamo dire?

Che non è raro che due fidanzati arrivino a dover fare i conti con una realtà che li porta a scontrarsi, a causa di una divergenza di vedute.

Mettiamo il caso che Mario e Francesca vogliano dare vita ad un progetto di vita insieme, ma Mario non se la sente ancora di sposarsi e rimanda questo avvenimento all’infinito, mentre Francesca fantastica già su quel giorno e tutto ciò che lo accompagnerà.

Come possono non nascere, con questi presupposti, delle divergenze?

Come tutti noi ben sappiamo, la tradizione vuole che sia l’uomo a chiedere la mano alla propria compagna, come si suol dire. Ma quando questo non succede, cosa succede?

Le cose non possono che complicarsi: alcune donne, certo, sanno essere comprensive e in nome di questo spesso decidono di aspettare e ancora aspettare quel momento che tanto sognano.

Ci sono altrettante donne, però, che non ce la fanno a mandar giù questo boccone amaro e spesso arrivano a mettere fine ad un rapporto che non sembra mai decollare.

D’altronde la maggior parte delle donne sin da piccole pensano al loro matrimonio e a come sarà.

La maggior parte delle donne sono affascinate dall’idea di essere portate all’altare per dire si a quello che poi sarà l’uomo della loro vita.

Ma cosa succede quanto tutto questo viene negato?

A livello psicologico una coppia come può reagire di fronte a delle divergenze importanti come queste?

Molto dipende dalla donna e l’abbiamo visto: mentre alcune, come detto, non riescono a scendere a compromessi, altre invece promettono a se stesse di saper aspettare, ma nel frattempo dentro accumulano così tante insicurezze e malessere che un rapporto alla fine non può che arrivare ad esserne logorato.

E’ proprio in questi casi che un uomo dovrebbe riflettere bene su quello che vuole davvero e sulle conseguenze che potrebbero avere le sue scelte.

In questi casi un uomo dovrebbe fermarsi e chiedersi sinceramente “perché non riesco a fare quell’ulteriore passo”?

Non sono abbastanza innamorato? Non sono pronto?

Le stesse domande spesso se le pone anche la donna che in un certo senso arriva a sentirsi rifiutata: “perchè non mi sposa?” Non mi ama? Ha un’altra?

Ecco che dunque il matrimonio può diventare motivo di divisione.

Le motivazioni alla base della scelta di non sposarsi: perché un uomo non vuole farlo?

È arrivato il momento di porci quest’interrogativo: perché un uomo può arrivare a dire “non voglio sposarmi”?  Cosa può mai nascondere una frase di questo tipo?

Forse l’uomo in questione non si sente economicamente stabile per fare un passo del genere o può poterci essere anche dell’altro? Diciamo che spesso dietro a questa frase possono esserci diverse dinamiche e motivazioni. Vediamole insieme.

Non è sicuro perché pensa ad una storia passata

Spesso nella mente di un uomo vige un ombra del passato.

Ebbene si, può capitare che un uomo arrivi ad impegnarsi con un’altra donna, ma mai fino in fondo.

Questo è il caso di quegli uomini che non hanno chiuso definitivamente con il loro passato o con una loro ex e per questo non hanno nel cuore quel desiderio di legarsi ad un’altra persona.

In questi casi più che avere le idee confuse, si hanno i sentimenti confusi: come può un uomo che pensa ad un’altra pensare di sposarsi?

Spesso sta a noi donne cercare di accorgerci di tutto questo, perché difficilmente un uomo ammetterà a se stesso questa verità scomoda.

Non vuole lasciare la propria casa di origine

Alcuni uomini non riescono a fare questo passo decisivo semplicemente perché non vogliono lasciare la loro casa e la loro mamma. In questo caso ci troviamo di fronte ai cosiddetti mammoni che più di una moglie, sentono ancora di aver bisogno delle cure della loro mamma.

E’ contrario al matrimonio

Spesso alla base di una decisione di questo tipo c’è solo il fatto di essere contrari a questo sacramento.

Quante persone dicono di essere contrarie al matrimonio e lo sono davvero?

Tante, quindi perché chi non crede minimamente al matrimonio dovrebbe sposarsi? Alcuni uomini la pensano esattamente così: preferiscono essere coerenti con se stessi e non fare ciò che la tradizione impone.

Vuole risparmiare: è una scusa?

Dietro a questa decisione c’è anche la volontà, almeno in apparenza, di voler risparmiare, poiché sono in tanti a pensare che per sposarsi occorrano chissà quanti soldi.

Sicuramente da un punto di vista economico il matrimonio comporta un bell’investimento, ma tutto dipende da noi.

Una coppia può decidere comunque di sposarsi, senza spendere un patrimonio: e poi, diciamocela tutta, se una coppia vuole davvero sposarsi, cosa c’entrano i soldi e tutta la questione economica che gira attorno?

A volte queste solo delle scuse, che nascondono semplicemente una paura d’impegnarsi.

Paura d’impegnarsi?

Ebbene si, spesso alla base c’è solo la paura di impegnarsi: sono diversi gli uomini che hanno paura di farlo.

Alla base di questa paura possono esserci diverse motivazioni: dei traumi vissuti in passato, la paura di ricevere delusioni o semplicemente la consapevolezza di avere altre priorità.

Alcuni insomma preferiscono realizzarsi a livello personale e solo dopo formare una famiglia.

Alcuni semplicemente non se la sentono di prendersi delle grosse responsabilità: quelle che un matrimonio comporta sono tante e non tutti sentono di essere fatti per il matrimonio, avvertito, appunto, come una grande responsabilità.

Il matrimonio ingabbia?

Alcuni preferiscono non sposarsi perché temono che con il matrimonio la loro libertà avrà fine: ebbene si.

Sono diversi gli uomini che hanno paura di essere in un certo senso ingabbiati, dopo il matrimonio, soprattutto se hanno sperimentato nella loro famiglia d’origine questa esperienza, ovvero se sono cresciuti in una famiglia in cui il fatto stesso di essere sposati significava avere delle limitazioni.

Forse non mi ama davvero

Veniamo ad un’altra importante verità: spesso un uomo non vuole sposarsi semplicemente perché non ci ama e non è sicuro di voler condividere la sua vita con noi. Per questo spesso arriva a nascondersi dietro a delle scuse: per non ammettere l’unica verità che invece spiega tutto.

Come dobbiamo comportarci noi donne?

Insomma, come abbiamo visto, molti uomini possono decidere di non sposarsi per diverse motivazioni. Ma cosa possiamo fare noi donne in questi casi?

Cosa possiamo fare, se invece noi vogliamo realizzare il nostro sogno e sposarci? Dobbiamo cercare di capire chi abbiamo di fronte o dobbiamo restare fedeli a ciò che desideriamo noi?

Chiarire cosa significa davvero sposarsi

Come abbiamo visto, alla base di queste convinzioni spesso ci sono delle consapevolezze errate.

Sono molti gli uomini che insomma credono che sposarsi significhi chiudersi o essere ingabbiati. Bene, in questo senso noi donne possiamo cercare di fare un po’ di chiarezza: spieghiamo al nostro compagno che sposarsi non significa privarsi delle proprie libertà e che si può essere liberi anche se ci si sposa, ovviamente nel rispetto dell’altro.

Lo stesso rispetto che va comunque riservato ad un fidanzato o ad un convivente.

A tal proposito possiamo proporre al nostro fidanzato di fare un corso, affinchè possano essere messi alla luce diversi aspetti inerenti al matrimonio. Parliamo di quei corsi che non servono solo a chi ha deciso di sposarsi, ma anche a chi vuole conoscersi davvero e a chi vuole capire cosa comporti davvero il matrimonio.

Non giustificare l’ingiustificabile

Come abbiamo visto, a volte alla base vi sono altre motivazioni: il non volersi prendere delle responsabilità, il voler restare a casa con la mamma.

In questi casi una donna deve esattamente capire se è davvero in grado di accettare questa situazione o se invece vuole avere accanto un uomo pronto emotivamente a fare un passo di questo tipo.

Nella vita, ad un certo punto bisogna assumersi dei rischi e fare dei passi importanti.

Se abbiamo accanto chi non condivide i nostri stessi valori, qualche domanda dobbiamo iniziare a farcela: è davvero l’uomo giusto per me?  Quanto sono disposta ad aspettare che cambi? Cambierà idea? Quanto è importante per me il matrimonio? Sono disposta a rinunciare a questo sacramento pur di restare con lui?

Insomma, queste sono domande che in situazioni come queste dobbiamo farci: questo non significa essere egoisti, ma cercare di capire cosa vogliamo davvero e quanto siamo davvero disposte a mettere da parte i nostri obiettivi.

Conoscersi sin da subito

Per poter evitare di arrivare a mettere fine ad un rapporto a causa di queste diverse vedute sul matrimonio, forse sarebbe meglio cercare di conoscersi davvero, sin da subito.

Cosa significa?

Che all’inizio di una relazione, se abbiamo le idee chiare sul matrimonio, dobbiamo cercare di capire se dall’altra parte abbiamo una persona che condivide le nostre stesse idee e i nostri stessi valori.

Questo ci permetterà di capire sin da subito se questa persona può far davvero al caso nostro: a volte insomma è meglio mettere le cose in chiaro sin da subito, perché farlo dopo significa rischiare di farsi male.

Capire se dietro il suo rifiuto c’è il suo non amore per noi

Poco fa abbiamo detto anche un’altra cosa fondamentale: spesso un uomo preferisce non fare un passo in avanti, semplicemente perché non ci ama.

In questi casi cosa fare dunque? Sicuramente dobbiamo cercare di capire se effettivamente dall’altra parte abbiamo una persona che non ci ama.

Per farlo dobbiamo cercare di fare attenzione a dei segnali che vanno oltre al volersi unire al matrimonio con noi.

Questo uomo ama passare del tempo con noi? Ci rispetta? C’è una buona comunicazione tra noi? Abbiamo una bella intimità?

Insomma poniamoci queste domande: solo così possiamo capire se abbiamo di fronte un uomo che ci ama o no.

Solo così possiamo capire se non vuole sposarci semplicemente perché non prova quell’amore che proviamo noi.

Riassumendo: cosa abbiamo detto sin’ora

Insomma, come abbiamo detto sin’ora, il matrimonio può poter rappresentare un tasto dolente per noi donne, soprattutto se abbiamo accanto una persona che non vuole sposarci.

Come abbiamo visto dietro a questo rifiuto possono esserci diverse motivazioni: il non volersi legare, il voler restare a casa propria, il voler pensare innanzitutto alla propria carriera, il non voler rischiare.

O semplicemente il non volersi legare perché magari quell’uomo non prova un vero amore nei confronti della donna che ha accanto.

Ma una donna, in tutto questo, cosa deve fare?

Abbiamo messo in rilievo anche questo: una donna che si trova in una situazione come questa, deve cercare di capire cosa pensa l’uomo che ha accanto, cosa lo destabilizza.

Deve aiutarlo a fare chiarezza su determinati aspetti, ma al contempo deve cercare di capire cosa davvero desidera lei stessa.

Per quanto possibile, una donna deve cercare di capire chi ha di fronte, già all’inizio di una relazione, in via del tutto preventiva per evitare delle brutte sorprese dopo.

E soprattutto per evitare di ritrovarsi ad aver accanto un uomo che non l’ha mai amata.

Dott.ssa Alessia Pullano
Psicologa

Hai bisogno di una consulenza?




    Condividi su facebook
    Facebook
    Condividi su whatsapp
    WhatsApp
    Condividi su twitter
    Twitter
    Condividi su linkedin
    LinkedIn

    Di ciò che posso essere io per me, non solo non potete saper nulla voi, ma nulla neppure io stesso”Uno, Nessuno e Centomila – Luigi Pirandello Quante volte abbiamo sentito dentro un grande vuoto? Magari abbiamo anche pronunciato frasi del…

    Tutti noi abbiamo dei desideri da realizzare e dei sogni da inseguire eppure non tutti  riusciamo a farli diventare realtà e un motivo c’è sicuramente. Alcuni di noi, per esempio, per paura del fallimento, non ci provano nemmeno ad andare…

    Avete mai sentito parlare delle relazioni tossiche o ne avete mai vissuta una? Forse si, forse no..  Chi si ritrova in queste due parole, sicuramente, starà pensando a cosa ha dovuto “sopportare”, chi invece non l’hai mai sperimentata e non…

    Quante volte vi è capitato di vedere un film commovente e magari piangere insieme a chi, in prima persona, stava vivendo quel momento  particolare? Quante volte vi è capitato di dare una mano a quell’amica che ha chiesto il vostro…

    Iniziamo a conoscere meglio la dipendenza affettiva: come si evince dall’espressione stessa parliamo di una dipendenza e come tutte le dipendenze è un modo per cercare al di fuori se stessi. Attraverso questa “anomala” modalità cerchiamo di raggiungere la stima,…

    Quante  volte abbiamo pensato e detto frasi del tipo “ essere innamorati e innamorarsi è la cosa più bella che ci possa accadere”? Sicuramente in questa frase c’è del vero, non possiamo certo negare la forza dell’amore, ma c’ è…

    In questo articolo metteremo in rilievo come e quanto possa far male ad un figlio vivere in un contesto familiare caratterizzato da continui litigi, tra mamma e papà. Sicuramente fa male alla propria autostima, alla propria serenità e in un…

    Se sei triste quando sei da solo, probabilmente sei in cattiva compagniaJean-Paul Sartre La parola “solitudine” sembra spaventare o incutere paura, soprattutto nel periodo che stiamo vivendo attualmente. Il termine solitudine, oggi più che mai, viene infatti associato a quello…

    Oggi giorno tutto intorno a noi è diventato super-tecnologico, anche il nostro modo di rapportarci all’altro, il nostro modo di chiedere aiuto ad un professionista. Sono tanti infatti i professionisti che lavorano con le terapie online, che, appunto, avvengono  attraverso…

    Padre e madre esercitano funzioni diverse ma entrambe necessarie per il corretto sviluppo del bambino e, quindi, dell’adulto che egli diventerà.  La funzione paterna è normativa – ovvero impartisce regole – e di emancipazione, detta delle norme di comportamento e…